DuotanGO

La musica degli italiani in Argentina

DuotanGO

Presentazione

Nell’anno 2012 in un festival francese, è avvenuto l’incontro tra Giorgio Albiani chitarrista italiano e Omar Cyrulnik chitarrista argentino. Questa è stata l’occasione in cui è nato DuotanGO e fin da questo primo incontro, fu evidente la condivisione di un percorso di ricerca del suono e del modo di vivere l’esperienza creativa in generale.

Per questo DuotanGO non è solo un duo di chitarre, ma anche un modo di vivere la professione di musicista e artista. Il primo progetto musicale del duo legato al tango e alla musica popolare argentina, venne dapprima inserito nel cartellone 2013 della Stagione del Oratorio del Gonfalone di Roma e programmato per il 14 marzo 2013. Il 13 marzo il cardinale Bergoglio sale al soglio pontificio e il concerto di DuotanGO, diventa il primo “Concerto in omaggio a Papa Francesco” e “Verdemar, la musica degli Italiani in Argentina ” cd dedicato alla grande migrazione italiana e al tango, viene annunciato in tutte le tv Argentine.

L’idea centrale di "Verdemar", è rivivere l’enorme eredità culturale dell’immigrazione nel mondo e la ricchezza e l’evoluzione che produce l’accettazione e l’assimilazione del diverso.

Beatrecords si occupò della pubblicazione del cd.

L’anno dopo il 13 marzo in occasione della ricorrenza della salita al soglio Pontificio del nuovo Papa nello stesso Oratorio del Gonfalone si realizzò il nuovo progetto “DuotanGO y sus amigos” con musica argentina scritta da compositori di orgine italiana. In questo concerto si presentò l’appena uscito cd “Verdemar, la musica degli italiani in Argentina” prodotto dall’etichetta romana Beatrecords. che venne consegnato direttamente nelle mani del nuovo Papa. Dall’inzio del 2015 DuotanGO realizzò la sua seconda tournée Sud Americana, con concerti nelle città di Buenos Aires, di Sierra de la Ventana, Monte Hermoso e Tornquist.

In poco più di un anno DuotanGO si è esibito nell’Auditorio Accademia Principe Ranieri III Principato di Monaco, Auditorium del Conservatorio Superior “Victoria Eugenia” di Granada (ES), Centro di Arte Conptemporanea di Perpignan (F), Teatro Magnolfi di Prato (I), Sala la Fenicie di Firenze, nella Real Academia de España a Roma (concerto registrato y trasmesso da Radio Vaticana), Auditorio Magnasco Gualeguaychú (AR), Entre Rios, Teatro Español di Trenquelauquen (AR), Biblioteca Argentina di Rosario (AR), Instituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, Biblioteca Municipal de Gral Villegas, Teatro Municipal di Olavarría, Auditorio Rivadavia di La Plata.

Verdemar

Il primo progetto di DuotanGO

Buenos Aires, capitale della fine del mondo, un luogo verso il quale all’inizio del XX secolo si diressero carichi di speranza e di nostalgia i migranti italiani ed europei in cerca del loro futuro.

Oggi quel futuro è il presente, il presente di una terra che è cresciuta con lo spirito di queste persone, con quel loro antico sentimento di speranza e di nostalgia che oggi si incarna nella musica argentina.

La musica di questo concerto è stata scritta da compositori italiani emigrati o figli di emigrati italiani in Argentina. Vi invitiamo a chiudere gli occhi e per mezzo del suono fare un viaggio in Argentina, come un tempo hanno fatto i nostri predecessori, rincontrarci con loro, ripercorrendo il cammino alla fine del mondo per vivere insieme lo spirito di questa affascinante terra.

Nel 2014 DuotanGO ha registrato il cd “VERDEMAR, la musica degli Italiani in Argentina” pubblicato dalla casa discografica romana Beat Records.

Il cd, presentato in numerose stagioni concertistiche mondiali è stato consegnato direttamente nelle mani di Papa Francesco nella primavera del 2014 che ha salutato la presentazione del cd presso il prestigiosoOratorio del Gonfalone di Roma, con una lettera di ringraziamento, indirizzata ai musicisti.

Come i nostri occhi non potranno mai vedersi se non riflessi negli occhi dell’altro, noi conosciamo noi stessi attraverso l’altro.

Per questo celebriamo l’incontro, perchè è nell’incontro che possiamo conoscerci ed è solo conoscendoci che possiamo evolverci.

Questo è il DuotanGO, un incontro.

Cominciò un anno fa in Francia, un argentino e un italiano, entrambi con il bagaglio della propria storia artistica e professionale.

Dopo l’indimenticabile concerto di Roma “Omaggio a Papa Francesco” nel marzo del 2013, la nostra musica oggi si plasma in questo cd.

Se questo lavoro, il nostro lavoro, riesce ad essere uno specchio nel quale chi ascolta può riconoscersi, il nostro obbiettivo è più che raggiunto.

Video

Magoado D. Reis

Verano Porteno Astor Piazzolla

Milonga de un entrevero Carlos Moscardini

Por el Sur Remo Pignoni

Pala Dorita R. Pignoni

Pa'l Nato chacarera R. Pignoni

Verdemar Carlo Di Sarli

Adios Nonino Astor Piazzolla

Profili

Giorgio Albiani

È autodidatta dall’età di cinque anni. Quando la passione ha il sopravvento, segue i corsi del M° V. Saldarelli e il M°F. Baldissera, al Liceo Musicale pareggiato di Modena, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode. Si perfeziona con il M°Leo Brower e il M°Alvaro Company all’Accademia Chigiana di Siena. Nel 1990 il M° Alberto Ponce, dopo averlo ascoltato, lo invita a seguire i suoi corsi a Parigi dove è premier prix al “Concour d'Exécution” e nel 1991 il “Concour de Concertisme” dell’Ecole Nomale “Alfred Cortot” a l’unanimitè et avec mension. Nel 1994 è vincitore di cattedra nel concorso per l’insegnamento nei Conservatori d’Italia.

Interessato ai molteplici aspetti della produzione musicale consegue la laurea magistrale in “Musica e nuove tecnologie” con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Firenze.

Segue numerose produzioni discografiche e collabora come compositore e arrangiatore con con Garzanti, Materiali Sonori, Rai, BBC e Mediaset, Warner, ottenendo premi della critica come il “Lira Gillar” svedese, il “Bravò” francese, il “Fbis” italiano e la Nomination al “Peer Raben Music Award” del “SoundTrack_Cologne 8.0”. Contemporaneamente si esibisce in teatri come il Theatre Des Halles, Centre Pompidou, Salle Cortot, di Parigi, Morgan Library di New York, Oratorio del Gonfalone di Roma, la Sala Nervi del Vaticano e collabora con vari ensemble strumentali tra i quali l’Ensemble de Guitares de Paris, il quartetto “Opera Nova” con il quale incide il cd “Images”.

Attualmente fa parte del quartetto di chitarre “Take 4”. Giorgio Albiani ha stretto da anni un sodalizio con il trio vocale “i Viulàn” vicitori di un Disco d’Argento EMI e il secondo premio al prestigioso Concorso Unesco “Sharq Taronalari” di Samarcanda (Uzbekistan). Con il M°Omar Cyrulnik chitarrista argentino, nel 2012 fonda “DuotanGO”.

Ha ideato e diretto la Sezione artistica di “Rondine Cittadella della Pace” di Arezzo dove arte e musica sono stati gli strumenti privilegiati per il dialogo e il superamento dei conflitti tra giovani provenienti da paesi in guerra. Con il M° Cyrulnik ha creato “D.I.M.A. International Music Academy in Arezzo” di cui è direttore artistico, che svolge una prestigiosa attività didattica ed ha sviluppato una fitta rete di collaborazioni internazionali, sulla quale si muovono studenti docenti ed Istituzioni E’ titolare della cattedra di Chitarra al Conservatorio “Bruno Maderna” di Cesena.

Omar Cyrulnik

Laureato in Chitarra presso il Dipartimento di Musica e Suono dell’Instituto Nacional de Arte (IUNA) e in Direzione Orchestrale e Composizione presso l’Universidad Nacional de La Plata, si è perfezionato con Stefano Aruta (Italia).

È docente di chitarra presso l’Instituto Universitario Nacional de Arte “IUNA” e di chitarra e musica da camera presso il Conservatorio di Musica “Manuel de Falla” di Buenos Aires.

È stato Direttore Artistico del Centro de Experimentacion del Teatro Colon di Buenos Aires ed è Assessore della Direzione Generale di Educazione Artistica del governo di Buenos Aires.

Ha realizzato numerose tournées in tutto il mondo come solista e in concerti con orchestra (Australia, Nuova Zelanda, Portogallo, Austria, Italia, Francia, Polonia, Finlandia, Egitto, Israele, Indonesia, Malaysia ecc).

Ha tenuto masterclass e seminari presso Mozarteum di Innsbruck, Conservatorio Claudio Monteverdi di Bolzano, Accademia di Musica e Danza Rubim (Gerusalemme), Università di Victoria e New South Wales, Sydney e Melbourne, rispettivamente, Scuola estiva della Società Guitar Australia Sydney Classic, l'Università di Melbourne, Scuola di Musica di Perth, Auckland Philharmonic Orchestra, il Classical Guitar Society di Adelaide, University di Wellington, Università di Canberra, Summer Guitar Corsi Krzyzowa (Polonia), Il Conservatorio del Cairo, la National Arts Academy of Malaysia, Jakarta Kensenian Institute, Dinamo Arts Center di Zurigo ecc.

Ha partecipato come membro della Giuria del Concorso Internazionale Michele Pittaluga di Alessandria (Italia), Concorso Internazionale di Vina del Mar (Cile), International Urshalmi Arianne Concorso di Gerusalemme (Israele), Concorso Internazionale di Krzyzowa (Polonia) e del Fondo Nacional de las Artes (Argentina).

È rappresentante in America Latina dell’Associazione Fare la Musica (Alessandria), Omar Cyrulnik è anche Presidente del’associazione culturale Limina (Argentina- Italia) e membro invitato del CAMU Unesco. E’ direttore di D.I.M.A. International Music Academy in Arezzo. Con il M°Albiani ha creato “D.I.M.A. International Music Academy in Arezzo” di cui è direttore, che svolge una prestigiosa attività didattica ed ha sviluppato una fitta rete di collaborazioni internazionale sulla quale si muovono studenti docenti ed Istituzioni.

Proposte concertistiche

“VERDEMAR”

la musica degli Italiani in Argentina

Astor Piazzolla - Verano Porteño (tango)

Carlos Di Sarli - Verdemar (tango)

Remo Pignoni - Pa la Dorita (gato), Por el sur (huella), Pa l’nato (chacarera)

Anibal Troilo e Homero Manzi - Sur (tango)

Eduardo Timpanaro - Rio manso (cancion litoralefia)

Marcela Pavia - due elaborazioni su tempi popolari “Una palomita” (vidala), “Pollerita colorada” ( carnavalito)

Eduardo Timpanaro - A Miguel (huayno), Fagoteando (aire de chacarera)

Sebastian Piana e Catulo Castillo - Caseren de tejas (vals)

Carlos Moscardini - Milonga del entrevero (milonga)

Astor Piazzolla - Oblivion, Adios nonino

“Tropico de Capricorno”

un viaggio nella musica sudamericana

Musica del Brasile, Colombia, Venezuela, Cuba, Cile, Paraguay

Ernesto Lecuona - Danza Negra

Marco Pereira - Bate coxa

Anonimo - Melodía Triste

Eduardo Timpanaro - Marea

Dilermando Reis - Ve si te agrada

Dilermando Reis - Magoado

Ariel Asselborn - Kaluyito de Otoño

Vincente Sojo - Que no te quiera mas

Ernesto Nazareth - Odeón

Progetto “Babel”

DuotanGO e Quartetto Fonè

Un concerto per quartetto d’archi e chitarre con musica di radice popolare collegata alla musica colta.

Un originale sestetto per un mix musicale tra classica, jazz, tango e musica etnica.

DuotanGO – Giorgio Albiani e Omar Cyrulnik, chitarre

Quartetto Fonè – Paolo Chiavacci, Marco Facchini, violini, Chiara Foletto, viola, Filippo Burchietti, violoncello

DuotanGO + Projecto 4.0

DuotanGO + Eduardo Timpanaro – Guitarra, José Larregle – Percussioni

E. Timpanaro – Sikuriando (huayno)

E. Timpanaro – Desvelo de una fria noche de Verano (warrundombe)

Leguizamosn y Castilla – La arenosa (zamba)

E. Mendez – Vals (vals)

E. Timpanaro – Ritmando

E. Timpanaro – Chayita del Tapalche (chaya)

L. Borda – Chamarrita del sauce (chamarrita)

E. Palmieri – Bomba del corazón (bomba)

V. Heredia – Dulce madera cantora

Autores varios – Selección de chacareras (chacareras)

E. Timpanaro – Resurrección